Giugno

Parliamo anche se in ritardo… di Giugno.

Volete un pò di informazioni sul mese di Giugno?
Leggete qui => Giugno

E’ il mese del caldo… è il mese della festa delle Repubblica… ma, mi da occasione di parlare di una cosa…


Nel finire di maggio ho potuto assistere al concerto di Ennio Morricone… uno spettacolo come sempre. Cornice splendida (Arena di Verona) e musiche da pelle d’oca.
La pioggia non ha rovinato quella serata, anzi, ha creato un sottofondo pazzesco.
Per il concerto però… vi consiglio questo articolo di un mio amico (amico vero, non “amico” nella eccezione che si usa solitamente in internet o nei social… invece di utilizzare il termine più corretto … conoscente…)
=> Articolo

Oltre al concerto, ho fatto un paio di date dello spettacolo “57 giorni. Il conto alla rovescia di Paolo Borsellino.”
Questi eventi sono collegati da un fattore … (non mi sto paragonando a Morricone… sia chiaro… impossibile)
La MALEDUCAZIONE del pubblico.

Eh si, il pubblico italiano in questo è il migliore.
Avvisi, cartelli, ammonizioni… nulla serve.
Il cellulare rimarrà sempre acceso e con la suoneria al massimo…
Le foto e i video… anche dopo il divieto di farli… si continua imperterriti con il flash acceso… disturbano tutti coloro che ci stanno vicini.

Perché ? Me lo chiedo… perché non siamo in grado di rispettare delle semplici regole di buona decenza?
Non ci vuole molto…

Ti ritrovi poi… a fare l’ultima scena di uno spettacolo drammatico, dove hai tutto il pubblico su di te, dove hai portato al massimo il pathos… e inizia a squillare quel cellulare maledetto… che si trova, non si sa per quale strana legge della fisica, in qualche buco interspaziale, visto le difficoltà nel ritrovarlo e metterlo a tacere, se va bene… si perché capita che poi si risponda pure tranquillamente.
Concerti… teatro… cinema… sempre la solita storia.
Non si riesce a fare silenzio… non si è in grado di mettere il cellulare in silenzioso… non si è capaci di stare un paio di ore con se stessi facendosi condurre per mano dalla performance a cui stiamo assistendo.

Maleducazione… ignoranza… incapacità di seguire delle regole.

Complimenti a Voi, complimenti a Noi.

Daniele Ferrari.


Torna al Blog
Condividi!
Nascondi